Come Fare Per

Accesso civico generalizzato

L'Accesso civico (semplice o generalizzato) consente a chiunque di accedere a dati, documenti e informazioni delle pubbliche amministrazioni senza necessità di dimostrare un interesse legittimo:

Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33
"Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicita', trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni"
 
Art. 5
Accesso civico
 
1.  L'obbligo  previsto  dalla  normativa  vigente  in  capo   alle pubbliche amministrazioni di  pubblicare  documenti,  informazioni  o dati comporta il diritto di chiunque di richiedere  i  medesimi,  nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione.

2. La richiesta di accesso  civico  non  e'  sottoposta  ad  alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente non deve essere motivata, e' gratuita e  va  presentata  al  responsabile della trasparenza dell'amministrazione obbligata  alla  pubblicazione di cui al comma 1, che si pronuncia sulla stessa.

3. L'amministrazione,   entro   trenta   giorni,   procede   alla pubblicazione nel sito del documento, dell'informazione  o  del  dato richiesto e  lo  trasmette  contestualmente  al  richiedente,  ovvero comunica  al  medesimo   l'avvenuta   pubblicazione,   indicando   il collegamento  ipertestuale  a  quanto  richiesto.  Se  il  documento, l'informazione o il dato  richiesti  risultano  gia'  pubblicati  nel rispetto  della  normativa  vigente,  l'amministrazione   indica   al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.

4. Nei casi di ritardo  o  mancata  risposta  il  richiedente  puo' ricorrere al titolare del potere sostitutivo di cui  all'articolo  2, comma  9-bis  della  legge  7  agosto  1990,  n.  241,  e  successive modificazioni,  che,  verificata  la  sussistenza   dell'obbligo   di pubblicazione, nei  termini  di  cui  al  comma  9-ter  del  medesimo articolo, provvede ai sensi del comma 3.

5. La tutela del diritto di accesso civico  e'  disciplinata  dalle disposizioni di cui al decreto legislativo 2  luglio  2010,  n.  104, cosi' come modificato dal presente decreto.

6.  La  richiesta  di  accesso  civico  comporta,  da   parte   del Responsabile della trasparenza,  l'obbligo  di  segnalazione  di  cui all'articolo 43, comma 5.



Pertanto si identificano 3 tipi di accesso:

1) il cosiddetto Accesso documentale ai sensi dell'art. 22 e ss. L. 241/1990 secondo il quale possono chiedere l'accesso agli atti "i soggetti privati compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi che abbiano un interesse diretto contreto e attuale", interesse quindi corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento per il quale è chiesto l'accesso

2) quello ex art. 5 c, 1 Dlgs 33/13, il cosiddetto Accesso civico semplice
 

3) quello ex art. 5 c. 2 Dlgs 33/2013, novellato dal Dlgs 97/16, il cosiddetto Accesso civico generalizzato in base al quale chiunque può avere accesso a dati, documenti e informazioni delle PA senza necessità di dimostrare un interesse legittimo, né fornire motivazioni al riguardo. E' necessario che il richiedente identifichi o renda agevolmente identificabile i dati, le informazioni o i documenti che sono in possesso del Comune e che si vogliono richiedere. Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo è gratuito, salvo il rimborso del costo effettivamente sostentuto e documentato per la riproduzione su supporti materiali.
Sono esclusi dal dall'accesso civico i dati che potrebbero recare un pregiudizio concreto alla tutela di uno dei seguenti interessi pubblici:
  • sicurezza pubblica e ordine pubblico
  • sicurezza nazionale
  • difesa e questioni militari
  • relazioni internazionali
  • politica e stabilità finanziaria ed economica dello Stato
  • conduzione di indagini su reati e il loro perseguimento
  • regolare svolgimento delle attività ispettive
Scarica il modulo di richiesta di Accesso Civico generalizzato

La  richiesta  di  accesso  civico può essere fatta via e-mail, via fax oppure personalmente agli uffici INcomune di Montevarchi (Urban Center, Via dei Mille 7) o di Levane (Via Leona 114) e deve essere indirizzata al responsabile della trasparenza del Comune di Montevarchi. 



Responsabile della Trasparenza
Dott.ssa Rita Milaneschi - Segretario Comunale

Comune di Montevarchi
P.zza Varchi, 5
52025 Montevarchi (AR)

Tel. 055-91081
Fax 055-982851

urp@comune.montevarchi.ar.it
comune.montevarchi@postacert.toscana.it (PEC)

Il titolare del potere sostitutivo, attivabile nei casi di ritardo o mancata risposta, è il Sindaco del Comune di Montevarchi Silvia Chiassai.