Come Fare Per

Agevolazioni utenze domestiche: Acqua, Luce, Gas e Telefono

Le agevolazioni tariffarie

Ogni anno è possibile richiedere delle riduzioni sulle bollette relative alle utenze domestiche (acqua, luce, gas e telefono).

Per ottenere le agevolazioni in genere è sufficiente presentare l'attestazione ISE - ISEE tuttavia in alcuni casi possono essere richiesti altri documenti (ad esempio: fotocopia del libretto di pensione, certificato che attesti una particolare patologia o la percentuale di invalidità, ecc.).
 

Luce Gas Acqua del Sistema nazionale SGATE

Secondo quanto stabilito dal Decreto Interministeriale del 28 Dicembre 2007 (che ha istituito le agovolazioni SGATE) hanno diritto al bonus elettrico tutti i clienti domestici intestatari di una fornitura elettrica che abbiano una  potenza impegnata:
 
  • fino a 3 kW per un numero di persone residenti fino a 4
  • fino a 4,5 kW per un numero di persone residenti superiori a 4
 
e che presentino una certificazione ISEE:
 
  • con valore dell’indicatore fino a 8.265,00 €
  • con valore fino a 20.000,00 € per i nuclei familiari con 4 e più figli a carico

Gli stessi valori ISEE si applicano anche per avere diritto al bonus gas e al bonus acqua. Questo è il modulo da presentare per la richiesta di bonus nuovo o di rinnovo.

L'Attestazione ISEE può essere richiesta presso un qualsiasi CAF del Valdarno oppure, su appuntamento, presso gli uffici InComune di Montevarchi o di Levane.
 
Hanno inoltre diritto al bonus elettrico anche tutti coloro presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. Questo è il modulo di richiesta.
In questi casi non è richiesto alcun parametro di reddito e per avere accesso al bonus è sufficiente essere in possesso di un certificato ASL che attesti:
 
  • la necessità di utilizzare apparecchiature per il mantenimento in vita
  • il tipo di apparecchiatura utilizzata
  • l’indirizzo presso il quale l’apparecchiatura è installata
  • la data a partire dalla quale il cittadino utilizza l’apparecchiatura
 
I Bonus Acqua, Luce e Gas sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

Il Bonus viene applicato dopo 60 giorni dall'inserimento della domanda.

IN CASO SI RINNOVO
Il bonus può essere rinnovato ogni anno se permangono i requisiti.
Tuttavia, per evitare interruzioni nell'erogazione del contributo, è necessario presentare la richiesta di rinnovo entro la fine del mese successivo a quello in cui era stata fatta la domanda nell'anno precedente; ad esempio:
 
  • nuova domanda presentata il 5 marzo 2020
  • domanda di rinnovo entro il 30 aprile 2021
  • domanda di rinnovo entro il 30 aprile 2022
  • ecc.

Nel periodo di emergenza dovuto a COVID-19 le domande di rinnovo con scadenza 31 marzo, 30 aprile e 31 maggio 2020 possono essere inoltrate entro il 31 luglio 2020.


In caso di cambio di abitazione è necessario presentarsi quanto prima agli Uffici InComune con le nuove fatture di acqua, luce e gas, per consentire il trasferimento del bonus al nuovo indirizzo.
 

Acqua - Bonus Integrativo

Ad integrazione del bonus sociale idrico nazionale gestito attraverso il Sistema SGATE, il Comune di Montevarchi, in base alle disposizioni dell'Autorità Idrica Toscana, emette un avviso pubblico che indica le regole per presentare una ulteriore domanda di agevolazione tariffaria sul consumo dell'acqua.

Per l'anno 2020 è possibile presentare la domanda al Comune di Montevarchi dal 27 aprile e fino al 30 giugno.

L'agevolazione anno 2020 consiste nel rimborso del 60% di quanto pagato l'anno precedente e i requisiti per l'accesso al beneficio economico sono:
  • essere residenti nel Comune di MONTEVARCHI, oppure essere residenti a Levane nel Comune di Bucine e serviti dal gestore Publiacqua SPA;
  • appartenere ad una delle tipologie di “utenza debole” ovvero nuclei familiari con ISEE fino a € 15.000,00 o fino a € 20.000,00 per i nuclei familiari composti da almeno 5 persone, famiglie con presenza di disabili, nuclei familiari numerosi e/o con figli minori, con ultrasessantacinquenni, famiglie monogenitoriale con figli minori;
  • essere intestatari di una utenza individuale, oppure usufruire di una fornitura condominiale; in questo caso è necessaria una dichiarazione dell'amministratore del condominio, o analoga figura, circa la spesa sostenuta nell'anno 2018 dalla famiglia che fa richiesta di agevolazione. Potrà essere ammesso a partecipare al beneficio il soggetto che sia divenuto utente fino al giorno prima la scadenza dei termini per fare richiesta di agevolazione. 
 

Il modulo di domanda da utilizzare è il seguente: Istanza di agevolazione sul consumo idrico anno 2020 e, in caso di utenze condominiali, occorre la dichiarazione dell'amministratore di condominio relativamente al consumo idrico dell'anno precedente.
Occorre presentare il modulo di cui sopra presso l'Ufficio Incomune, sede di Montevarchi o di Levane.

Il bando pubblico che contiene le informazioni complete e dettagliate è disponibile alla sezione Bandi e Concorsi.
 
 

Telefono

Per ottenere le riduzioni sulla bolletta telefonica (o l'esenzione dal pagamento del canone Telecom) è necessario presentare l'Attestazione ISEE che può essere richiesta presso un qualsiasi CAF del Valdarno oppure, su appuntamento, presso gli uffici InComune di Montevarchi o di Levane.

Per alcune tipologie di bonus economico può essere necessario allegare altri tipi di documenti (ad esempio: la fotocopia del libretto di pensione, un certificato che attesti una particolare patologia o la percentuale di invalidità, ecc.).

I moduli di richiesta per tutti i tipi di agevolazioni sulla bolletta telefonica (da compilare e inviare via Fax a Telecom Italia) sono disponibili alla pagina www.telecomitalia.it/assistenza/info-consumatori/agevolazioni-economiche