Come Fare Per

Assegno per il nucleo familiare


Che cosa è

L'Assegno per il Nucleo Familiare con almeno 3 figli minori è un contributo economico concesso dal comune e pagato dall'INPS . 

E' rivolto alle famiglie con almeno 3 figli minori (anche adottati o in affidamento preadottivo) che dispongono di patrimoni e redditi limitati.

Hanno diritto al contributo i nuclei familiari residenti nel Comune di Montevarchi, con almeno 3 figli minori, che possiedono un valore ISEE inferiore alla soglia stabilita annualmente dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Per l'anno 2020 il limite di ISEE da non superare è di € 8.788,99. 
L'attestazione ISEE deve: essere in corso di validità; non riportare omissioni/difformità; essere valida per prestazioni rivolte ai minorenni.

E' possibile ottenere l'Attestazione ISE/ISEE rivolgendosi ai CAF presenti nel terrorio o agli uffici InComune di Montevarchi o di Levane.

 

Importo dell'assegno

Per l'anno 2020 l'importo dell'assegno previsto, in misura intera, è di € 145,14 mensili per 13 mensilità.
Pertanto, se spettante in misura intera e per tutto l'anno, ammonta a € 1886,82.

 

Chi può richiederlo e come

Oltre al requisito di reddito ISEE, per ottenere l'assegno per il nucleo familiare con tre figli minori occorre:
 
  • che il nucleo familiare che richiede il beneficio sia residente nel Comune di Montevarchi
  • che il nucleo familiare sia composto almeno da un genitore e da tre figli minori (appartenenti alla stessa famiglia anagrafica), che siano figli del richiedente stesso o del coniuge o da essi ricevuti in affidamento preadottivo. Il requisito della composizione del nucleo non si considera soddisfatto se uno dei tre figli minori, quantunque risultante nella famiglia anagrafica del richiedente, sia in affidamento a terzi;

Inoltre il richiedente deve essere:
 
  • Cittadino italiano o dell'Unione Europea;

oppure appartenente a paese terzo in qualità di cittadino:
 
  • titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  • familiare non avente la cittadinanza di uno stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • rifugiato politico, titolare di protezione sussidiaria o apolide;
  • titolare del permesso unico lavoro o con autorizzazione al lavoro e i suoi familiari, ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal D. lgs 40/2014
 
La domanda di assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori deve essere presentata presso l'Ufficio Incomune, sede di Montevarchi o di Levane, entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale è richiesto l'Assegno.

Alla domanda occorre allegare: copia dell'attestazione ISEE, del titolo del soggiorno in Italia e del documento d'identità del richiedente.

L'INPS provvede al pagamento con cadenza semestrale posticipata.
 
 

Normativa di riferimento

  • Legge 23/12/1998 n. 448 artt. 65-66 sull'assegno per il nucleo familiare e sull’assegno di maternità
  • Legge 23/12/1999 n. 488 art. 49
  • Art. 50 della Legge 17/05/1999 n. 144 che modifica i citati artt. 65 e 66 della Legge 448/98 e art. 49 comma 12 della Legge 488 del 23/12/1999
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 07/05/1999 n. 221 “Regolamento concernente le modalità attuative e gli ambiti di applicazione dei criteri unificati di valutazione della situazione economica dei soggetti che richiedono prestazioni agevolate”
  • Legge 23/12/2000 n. 388 art. 80, comma 5
  • Decreto Ministeriale 21/12/2000 n. 452, pubblicato sulla G.U. del 06/04/2001  n. 81, “Regolamento recante disposizioni per gli assegni per il nucleo familiare e di maternità a norma degli artt. 65 e 66 della Legge 23/12/1998 n. 448 e dell'art. 49 della Legge 23/12/1999 n. 488
  • D.Lgs. 26/03/2001 n. 151, "Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, a norma dell'art. 15 dell L. 8 marzo 2000 n. 53"
  • D.P.C.M.  n. 337 del 25/05/2001 che modifica il Decreto del Ministro per la Solidarietà Sociale n. 452 del 21/12/2000
  • D.Lgs. 19/11/2007 n. 251 art. 27 in materia di rifugiati politici
  • Legge (Comunitaria) n. 97 del 06/08/2013, art. 13
  • D.Lgs n. 147 del 15/09/2017, "Disposizioni per l'introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertà"
  • D. Lgs n. 40 del 04/03/2014, "Attuazione della direttiva 2011/98/UE relativa a una procedura unica di domanda per il rilascio di un permesso unico che consente ai cittadini di Paesi terzi di soggiornare e lavorare nel territorio di uno Stato membro e a un insieme comune di diritti per i lavoratori di Paesi terzi che soggiornano regolarmente in uno Stato membro"