Come Fare Per

Polifonica San Lorenzo

Via Roma, 74 c/o circolo M.C.L.
520205 Montevarchi (AR)
 
Tel. 339-5677354
 
www.polifonica.org
e.carrato@inwind.it
 
Presidente: Ernestina Carrato
 
Possono associarsi tutti coloro che condividono la passione per il canto e l’interesse per l’attività musicale. La Polifonica San Lorenzo è composta da soci, che secondo lo statuto sono distinti in quattro categorie:
 
  • soci effettivi, i coristi
  • soci ordinari, non cantano ma collaborano con l'associazione 
  • soci sostenitori, in modo puramente finanziario 
  • soci onorari, tipicamente personalità del mondo culturale che hanno mostrato particolare interesse e sostegno alle attività della Polifonica 

Soci effettivi ed ordinari fanno parte dell'Assemblea, che approva la programmazione generale, i bilanci dell'attività e decide sulle proposte del Consiglio Direttivo.
La quota associativa annuale è di € 15,00, per i soci ordinari, sostenitori e onorari e di € 90,00 per i soci effettivi.
 
La storia della Polifonica
L’Associazione si è costituita nel 1992 con l’intento di approfondire e diffondere lo studio della musica corale.
Attualmente il coro è composto da circa 23 coristi ed il suo repertorio presenta brani di genere sacro e profano, spaziando dal gregoriano alla polifonia rinascimentale, fino alla produzione moderna e contemporanea nella quale è molto apprezzato.
L’Associazione è stata diretta dall’ottobre del 2004 al 04 Gennaio 2007 dal M° Gianni Franceschi.
Dalla sua fondazione la “Polifonica” si avvale della collaborazione con il M° Dario Maddii, pianista e assistente alla direzione del coro . 
Dirige oggi la Polifonica San Lorenzo il M° Raffaele Puccianti, già direttore del gruppo “Polifonici Senesi”  e dell’Associazione Musicale “Carmen Campori”  di Incisa Valdarno. 
La nostra corale non è costituita da elementi selezionati ed è una compagine aperta a chiunque ne voglia far parte anche senza conoscenze musicali di base. Attualmente cerchiamo principalmente Bassi e Contralti.
 
Principali attività svolte
La “Polifonica” ha al suo attivo numerose manifestazioni, in tutta la Toscana ed in altre importanti città italiane come Ancona, Aosta, Campobasso, Firenze, L’Aquila, Roma e Trieste. Particolarmente apprezzato nell’esecuzione della musica rinascimentale e moderna, il coro ha recentemente registrato un Compact Disc che propone alcuni brani rappresentativi di musica polifonica. Tra le attività di particolare rilievo vogliamo ricordare:
 
  • Nel maggio del 1998 il coro si è distinto al concorso “Città della Vittoria” di Vittorio Veneto
  • Nell’ottobre del 1998 IV classificato al Concorso Nazionale  “Città di Bresso” (MI).
  • Nella stagione 1998-99 ha realizzato una tournée in Toscana di sei concerti con orchestra, presentando i Magnificat per coro ed orchestra di J. S. Bach,  D. Buxtehude e A. Vivaldi. Direttore Lorenzo Donati
  • Nella stagione 1999-2000 ha realizzato alcuni concerti per coro ed orchestra in Toscana, presentando la Fantasia Corale per pianoforte coro ed orchestra di L. V. Beethoven ed il Magnificat di Vivaldi. Direttori Roberto Fabbriciani e Lorenzo Donati
  • Nella stagione 2000-01 ha presentato nelle cattedrali di Montevarchi e Fiesole un programma monografico sulla musica sacra di W. A. Mozart. I concerti hanno ricevuto un notevole apprezzamento del pubblico e della critica. Direttore Lorenzo Donati
  • Nell’aprile del 2001 ha cantato in concerto con il M° Katia Rcciarelli nela Basilica di San Francesco ad Arezzo proponendo brani di Beethoven, Verdi e Puccini. Direttore Roberto Fabbriciani
  • Nel maggio del 2002 ha conquistato il IV posto alla 37° edizione del Concorso Nazionale Corale della città di Vittorio Veneto
  • Nel dicembre 2002 ha realizzato cinque concerti con musiche per doppio coro, solisti e orchestra di A.Vivaldi in collaborazione con l’insieme vocale Vox Cordis. Direttore Lorenzo Donati
  • Nel maggio 2004 ha realizzato due concerti in Francia, a Roanne, la città gemellata con Montevarchi
  • Nell’ottobre ha partecipato, insieme al coro Harmonia Cantata di Firenze e all’orchestra Filarmonica Leopolda, al concerto di musica bandistico-corale presso il Teatro Comunale di Firenze in occasione del 15° Anniversario dalla nascita dell’Orchestra.
  • Giugno 2005 al Centro Pastorale del Giglio a Montevarchi ha presentato con un concerto dal titolo Chorus Ridens, un programma che ha sottolineato il gioco, l’umorismo, il nonsense nella musica corale. Direttore, Gianni Franceschi.
  • 27 Maggio  2006 ha organizzato la I Rassegna di Cori Giovanili. Con essa si è aperto un capitolo di estrema importanza sottolineando sia l’esigenza di rinverdire le fila della Polifonica San Lorenzo con dei volti nuovi, sia la consapevolezza dell’importanza della musica ed in particolare l’esigenza di insegnare il canto corale ai giovani..
  • 15 Ottobre 2006 ha  partecipato alla Messa Solenne in onore della beatificazione di Madre  Maria Teresa Scrilli .
  • Ottobre 2006 ha partecipato con i più giovani del gruppo, alla trasmissione televisiva di Gianni Morandi, “Non facciamoci prendere dal panico” .
  • Per il 2007 la Rassegna è prevista per il 24 Giugno, ore 17,15 .
    
Iniziative e appuntamenti svolti con periodicità
Dal 1996 il coro si è fatto promotore della stagione musicale "Itinerari Vocali" che, per l’ottima qualità della proposta culturale, ha avuto negli anni un grande successo di pubblico e critica. La stagione propone circa cinque concerti nella città di Montevarchi ed è realizzata in collaborazione con il Comune.
Ed è in questa “antologia” che trova una nicchia un importante appuntamento concertistico, la Rassegna Internazionale "Incontrocanto", una vera occasione di scambi culturali e di gemellaggio che rappresentano per i cantori uno stimolo ai più diversi appuntamenti.
Essa viene tenuta a Montevarchi, in concomitanza dello svolgersi dei mercatini di via dei Musei ed ha come scopo principale quello di mettere a confronto le diverse realtà concertistiche Italiane e non, rappresentando un momento  di coesione e di scambio culturale, dando la possibilità di apprezzare le esecuzioni di vari repertori, di apprezzarne le sfumature della musicalità e di proiettarsi in una miscellanea canora di notevole valenza artistica.