Come Fare Per

Informazioni generali sulla città di Kanougou


 
Stato: Burkina Faso
Regione/Distretto: Kouritenga
Popolazione: 646 abitanti
Superficie: N.D.
Religione: Islamica - Cristiano/Cattolica - Credi africani

Kanougou è nel territorio del Burkina Faso, un tempo conosciuto col nome di Alto Volta che gli fu dato durante l’amministrazione francese. Il paese è privo di sbocchi sul mare e confinante con Mali a nord, Niger a est, Benin a sud-est, Togo e Ghana a sud e Costa d’Avorio a sud-ovest.
E’ una repubblica semi-presidenziale.

In lingua moré il nome Burkina, istituito il 4 agosto 1984 dal presidente rivoluzionario Thomas Sankara, significa uomo libero e integro di costumi e di vita, mentre Faso in lingua diulà significa dimora. Burkina Faso è dunque “La dimora degli uomini liberi e indipendenti”. Ma in questo territorio gli uomini sono impegnati soprattutto in un continuo confronto con la natura, con quella terra rossa del deserto che tende a coprire i villaggi rotondi, con le capanne di fango e coperte di paglia, che l’esperienza ha dimostrato tanto adatte al particolare clima.

Il popolo, pacifico e intelligente, ha imparato a convivere con il deserto del Sahara che ogni anno ruba, trasformando in deserto, 5 km al paese.
Il Burkina Faso è un paese povero, ma la popolazione è  piena di dignità, di amore per la vita e con un gran senso di aiuto reciproco.

La Repubblica del Burkina Faso conta una popolazione di circa 13 milioni di abitanti. La lingua ufficiale è quella francese ma sono parlate anche numerose lingue locali di antica tradizione. Gran parte della popolazione si dedica all’agricoltura che produce sorgo, miglio, arachidi, riso, cotone, il nutriente e prezioso igname.

L’allevamento del bestiame e lo sfruttamento di alcune risorse minerarie sono fra le attività economiche più sviluppate in questi territori e da essa prendono le materie prime anche alcune industrie alimentari. Di particolare bellezza è l’artigianato con le celebri sculture di bronzo.
Gli abitanti del Burkina Faso sono chiamati Burkinabé o Burkinabe

La popolazione è concentrata nella parte centrale e meridionale del paese, con una densità di popolazione che in alcune zone supera 48/km². A causa del forte tasso di disoccupazione, centinata di migliaia di Burkinabe migrano stagionalmente nei paesi confinanti in cerca di lavoro.
L'aspettativa di vita in Burkina Faso è di poco inferiore ai 50 anni; l'età media degli abitanti è 17. Il tasso di crescita della popolazione, secondo una stima del 2000, è di 2,71%. Queste valutazioni tengono conto del forte impatto dell'AIDS (il 4% della popolazione ne è affetto) come causa di morte nel paese.

I Burkinabe sono suddivisi in due grandi gruppi etnico-culturali: i Voltaici e i Mande, a cui si aggiungono circa 5.000 Europei. I Voltaici, più numerosi, includono il sottogruppo dei Mossi, che costituiscono circa metà della popolazione. I Bobo occupano la regione sud-occidentale di Bobo-Dioulasso mentre le aree aride del Sahel sono abitate da Tuareg, Peul e Hausa.
 
Circa il 50% della popolazione è di fede islamica, e il 30% cristiana. Il restante 20% è costituito principalmente da seguaci delle religioni africane tradizionali animiste. Elementi della tradizione animista si ritrovano anche nelle pratiche di culto cristiane e musulmane dei Burkinabe.
Il Burkina Faso è suddiviso in 13 regioni, 45 province, e 301 dipartimenti.

La capitale è Ouagadougou, chiamata dai locali "Ouaga". Altre città importanti sono Bobo-Dioulasso e Banfora.
Con un PIL procapite di 1.300 $, il Burkina Faso è uno dei paesi più poveri del mondo insieme alla Repubblica del Congo e al Tajikistan. Gran parte della sua economia è finanziata da aiuti internazionali.
Infine, relativamente attivo è il settore dell'artigianato; a Ouagadougou si tiene annualmente una delle più importanti fiere di prodotti artigianali dell'intera Africa, il SIAO (Salon International de l'Artisanat de Ouagadougou). L'elevatissimo tasso di disoccupazione causa un altrettanto notevole fenomeno di emigrazione; circa tre milioni di Burkinabe vivono stabilmente in Costa d'Avorio. Questo fenomeno causa periodicamente attriti con i paesi confinanti. La moneta del Burkina Faso è il franco CFA.

Il paese è attraversato da una ferrovia diretta al porto di Abidjan, in Costa d’Avorio.

Il gruppo etnico più numeroso è quello dei Mossi, che vivono nella zona dell’Altopiano centrale. Il popolo dei Mossi è di antichissima e originaria stirpe africana. Il primo regno dei Mossi fu fondato più di 500 anni fa. Alla fine del XIX secolo i francesi approfittarono di rivalità interne per introdurre la loro amministrazione ma nel 1960 il paese ha riacquistato l’indipendenza.