Come Fare Per
NEWS

HUMAN TRANSMISSION la mostra di Andrea Bigazzi sul Cibo

Inaugurazione sabato 26 ottobre, ore 17 al Palazzo del Podestà.
HUMAN  TRANSMISSION  la mostra di Andrea Bigazzi sul Cibo
HUMAN –TRANSMISSION” è il titolo della mostra dell’artista Andrea Bigazzi che aprirà i battenti sabato 26 ottobre al Palazzo del Podestà. 
All’inaugurazione che si terrà alle  ore 17.00  interverrà con una presentazione critica la storica dell’arte, prof.ssa Maria Giovanna Cutini,  che ha eseguito la curatela della mostra. Sarà presenta l’Amministrazione Comunale di Montevarchi.

La mostra, che rientra nella trilogia HUMAN, esplora l’uomo su  temi fondamentali quali, l’amore, il cibo, il sesso. A ciascuno di questi temi Bigazzi dedica una mostra e in questa di Montevarchi, il tema specifico affrontato è  il cibo.

L’esegesi della mostra affonda le radici nell’esperienza biografica dell’artista, nelle sue origini contadine e nella piccola attività agricola, a cui si dedica da qualche anno,  e apre la strada a una riflessione più ampia dove il cibo diventa metafora del mistero della vita.

 “La sensazione della fame- afferma l’artista- è una forza ignota che ci spinge alla ricerca del nutrimento e per mezzo di questo ci coinvolgiamo ed espandiamo la nostra percezione stimolando i sensi, l’immaginazione che ci permettono di elevare la semplice materia a valore spirituale. L’uomo non è solo un consumatore di cibo, un coproduttore, con alimenti sani e puliti, facendo leva su un’etica che guarda  al futuro in  giusto equilibrio tra tradizione ed innovazione”

Il pane, l’olio, il vino saranno i protagonisti della mostra, realizzata con sculture-installazioni e live performance,  che recupera la cifra stilistica propria di Bigazzi, anche nelle dimensioni e nell’utilizzo di materiali poveri quali,pietra, legno, ferro.

Espressione di un’arte concettuale contemporanea, la mostra di Montevarchi si presta a un’ esperienza sensoriale: la vista con la visione delle opere potenziate da uno studio attento della luce, l’udito con il rielaborato accompagnamento musicale e la percezione emotiva attivata dalla performance  di Bigazzi.

 La mostra “HUMAN –TRANSMISSION” potrà essere visitata fino al 10 novembre  ogni venerdì, sabato domenica dalle ore 16 alle ore 19
 
BIOGRAFIA
Andrea Bigazzi nasce in Toscana  a Montevarchi ( AR) nella frazione di Levane, il 31 luglio 1968.
Fin dall’infanzia fa emergere il suo amore per l’arte, tanto da essere soprannominato “Biga” il pittore, pseudonimo con cui da subito firma le sue opere.
Artista autodidatta, dotato di grande manualità ed eclettico sia per l’impiego dei molti materiali che utilizza nelle sue sculture, dal legno, alla pietra, al ferro e all’ acciaio ma anche per gli oli e gli  acrilici dei quadri, sia per la varietà dei generi artistici cui si ispira  anche con un approccio stilistico di sperimentazione e ricerca.
Bigazzi parte con quadri dai colori forti ed antinaturali, che esprimono un proprio mondo interiore, simbolico, una propria emozione  che deforma i dati reali, per approdare alla tridimensionalità delle  sculture lignee, dove l’uomo descritto in chiave simbolica e allegorica e’ sempre il protagonista.
La ricerca  di Andrea Bigazzi approda alle installazioni, opere talvolta di grande dimensione, ideali anche per le esposizioni  all’aperto,  e alla tridimensionalità, dove il risultato estetico è frutto di un percorso mentale in cui la manualità lascia spazio al pensiero, al concetto.
L’artista talvolta si fa anche performer e l’arte si fa interattiva con il fruitore che diventa parte integrante e creatore egli stesso dell’oggetto estetico finale.
Andrea Bigazzi  è presente come scultore e con nota critica di Maria Giovanna Cutini nell’ultimo “Catalogo dell’ Arte Moderna - Gli artisti italiani dal Primo Novecento ad Oggi”, numero 54, edito Giorgio Mondadori. Dal 2008 ha partecipato con istallazioni a numerose mostre in varie città della Toscana, tra le quali: nel 2017   presso la sala della Filanda a Loro Ciuffenna con la mostra dal titolo “Me. Mente 2.0”; la collettiva ”READY OR MADE, a tribute to Marcel Duchamp”,  presso la Galleria Villicana D’Annibale di Via Cavour, 85 in Arezzo, con il “FUOCO”, scultura in ferro tridimensionale di notevole spessore artistico; a Palazzo Guazzesi sede del Circolo Artistico di Arezzo  nel 2018, con la Mostra “ HUMAN –ROTATION”
Bigazzi è anche il vincitore del Primo Premio  della prima edizione del concorso “FIFTY/FITFY, promosso dal Cenacolo degli artisti aretini con l’opera “SENZA TITOLO”.
Nel 2019 ha eseguito un altare realizzato con pietre di fronte al sito romitico della Cornia a Civitella in Val di Chiana, commissionato dalla Parrocchia di Levane e dalla Diocesi Di Arezzo. In questo stesso anno ha partecipato con alcune opere a Venezia  alla Scuola grande di San Teodoro alla mostra “Dialogando con la Biennale” e  a Capri, al centro multimediale Mario Caccamo alla mostra “Forme e Colori nell’Arte del XXI secolo” con presentazione di Rosario Pinto