Come Fare Per
NEWS

Il genocidio di Srebrenica, raccontato in una mostra fotografica

Alla Corte Dé Medici. La mostra sarà inaugurata sabato 4 febbraio alle ore 17 e resterà aperta, dal lunedì al sabato, fino al 28 febbraio.
Sabato 4 febbraio alle ore 17, presso la Corte Dé Medici in via Roma a Montevarchi sarà inaugurata la mostra "Don't forget Srebrenica, l'ultimo viaggio di Ibrahim Šaban", del fotoreporter spezzino Ciro Cortellessa. 

Il progetto “Don’t Forget Srebrenica. L’ultimo viaggio di Ibrahim Šaban”, è formato da una mostra fotografica di 40 immagini più 7 pannelli didascalico-narrativi che affronta, tramite il reportage, il tema della guerra nei Balcani e, in particolare, il genocidio di Srebrenica consumatosi nel suo ambito, in Bosnia Erzegovina nel luglio del 1995.

La finalità del progetto è quella di raccontare cosa avvenne in quegli anni, quando tutta la popolazione maschile tra i 12 e i 75 anni, nel tentativo di salvarsi dal rastrellamento, fu costretta a fuggire verso il territorio dichiarato libero di Tuzla.

Qui, le sue ultime speranze furono disattese ed essa trovò la morte.

Il contingente ONU presente sul posto, infatti, non applicò, né fece rispettare dai soldati del Generale Mladic, la risoluzione n. 819 del 1993 in forza della quale avrebbe dovuto garantire l’incolumità della popolazione civile.

La mostra fotografica si basa sul reportage realizzato nell’arco degli ultimi 15 anni dal fotoreporter Ciro Cortellessa. 

La mostra resterà aperta dal lunedi al sabato fino al 28 febbraio.

Curatrice della mostra è Paola Ascani