Come Fare Per
NEWS

Montevarchi Estate 2018, concerto del duo pianistico al Cassero

Lunedì 30 luglio alle ore 21.30 al Cassero per la Scultura con il Duo pianistico a 4 mani composto da Maria Grazia Petrali ed Andrea Turini che si esibiranno in musiche di Grieg, Moszkowski, Brahms, Rachmanonoff, Liszt.

Sarà possibile assistere al concerto sia dall’interno della sala dello statuario del museo civico di Montevarchi, sia dall’area prospiciente il cassero su piazza Vittorio Veneto, in quanto il piano sarà posizionato sulla soglia della grande porta in legno.
Ultimo appuntamento con la rassegna Valdarno Piano Festival lunedì 30 luglio alle ore 21.30 al Cassero per la Scultura con il Duo pianistico a 4 mani composto da Maria Grazia Petrali ed Andrea Turini che si esibiranno in musiche di Grieg, Moszkowski, Brahms, Rachmanonoff, Liszt.

Sarà possibile assistere al concerto sia dall’interno della sala dello statuario del museo civico di Montevarchi, sia dall’area prospiciente il cassero su piazza Vittorio Veneto, in quanto il piano sarà posizionato sulla soglia della grande porta in legno.

Una modalità di assistere al concerto già sperimentata lo scorso anno e che ha avuto un buon riscontro di apprezzamento da parte del pubblico.

L’ingresso è gratuito.

Maria Grazia Petrali diplomata presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Ha in seguito frequentato il Corso Triennale di Alto Perfezionamento presso l’Accademia Musicale Pescarese.
Ha partecipato a varie Masterclass e corsi di Perfezionamento in Musica da Camera: con R. Brengola all’Accademia Chigiana, con Felix Ayo a Umbertide, con B. Giuranna al Gubbio Festival, con P. Badura Skoda a Biella, con P. Narciso Masi a Imola, con il duo Gulli-Cavallo a Reggio Emilia. Da diversi anni forma duo pianistico con Andrea Turini, perfezionandosi a Roma con K.Bogino e B. Rigutto.
Nel 2009 ha conseguito, a pieni voti e con lode, il Diploma Accademico di 2° livello, ad indirizzo interpretativo, presso l’Istituto “Vittadini” di Pavia.

Andrea Turini ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica “A. Boito” di Parma. Successivamente si è perfezionato con pianisti di chiara fama internazionale , tra i quali in particolare Kostantin Bogino e Humberto Quagliata.
Vincitore di concorsi nazionali e internazionali e per conto di importanti enti e associazioni concertistiche ed è stato invitato a partecipare ad importanti Festival di musica da camera italiani ed esteri.
Oltre al repertorio solistico si dedica all’attività cameristica in varie formazioni e forma duo pianistico con Maria Grazia Petrali.
Docente molto apprezzato è titolare della cattedra di pianoforte presso il Conservatorio “Gioacchino Rossini” di Pesaro.
 
 
Pierluigi Ermini