Come Fare Per
NEWS

Nuovo avviso pubblico per ottenere un'agevolazione sul consumo idrico a seguito di un avanzo economico dal fondo integrativo

Le domande si possono presentare fino al 31 ottobre, sulla base dei criteri stabiliti dall'avviso pubblico.
A disposizione ancora una somma complessiva di € 8.281,20 dopo che con il primo avviso pubblico sono state accolte 467 domande.
L’Amministrazione Comunale di Montevarchi ha emesso un nuovo avviso pubblico a seguito dell’avanzo di € 8.281,20 del fondo integrativo concesso all’ente dall’Autorità Idrica Toscana da destinare alla concessione di forme di agevolazione economica sulle cosiddette utenze deboli per il consumo idrico per l’anno 2020.

Come già avviene da alcuni anni non è più Publiacqua, ente gestore del servizio, a curare tutto l’iter per la concessione delle agevolazioni, che invece sono ora gestite direttamente dai singoli comuni, mentre Publiacqua è solo chiamata ad effettuare il rimborso economico.

La cifra spettante all’Amministrazione Comunale di Montevarchi nel 2020 è stata di € 85.265,16.

Dopo il primo avviso emesso nello scorso mese di aprile sono state accolte 467 domande.

Dalla cifra complessiva sì è ottenuto un avanzo di € 8.281,20 che permettono di poter dare risposta ad altre famiglie che, pur avendo i criteri per ottenere la forma di agevolazione, non avevano presentato la domanda entro la data del 30 giugno 2020.

Le domande relative al nuovo avviso pubblico si potranno presentare fino al 31 ottobre e sarà predisposta una nuova e specifica graduatoria sulla base dei criteri previsti all’interno dell’avviso.  

In questi giorni il Comune di Montevarchi ha provveduto a pubblicare l’avviso pubblico che determina le modalità di accesso alla richiesta di agevolazione e il fac simile di domanda che i cittadini che ne hanno diritto dovranno scaricare e/o compilare e inviare all’ente.

Le domande, a seguito dell’emergenza da Covid19 che in questa fase prevede la chiusura dell’Ufficio incomune, potranno essere inviate con una delle seguenti modalità:
1) Inviata da e-mail tradizionale alla casella di posta elettronica protocollomtv@comune.montevarchi.ar.it  (limitare la dimensione degli allegati a max 5 MB)
Inviata da PEC personale alla PEC del Comune di  Montevarchi: 
comune.montevarchi@postacert.toscana.it (limitare la dimensione degli allegati a max 5 MB).
2) Raccomandata AR indirizzata a: Comune di Montevarchi – piazza Varchi n. 5- 52025 Montevarchi (Arezzo) Per l’invio tramite servizio postale farà fede il timbro di arrivo della richiesta.
3) Per fax al numero 055.982851.
4) La consegna a mano al protocollo presso l’Ufficio InComune di Montevarchi – Via dei Mille n. 7 potrà avvenire solo su appuntamento chiamando il numero 055.9108246 .

Il modulo di fatto è un’autodichiarazione che occorre compilare e firmare; l’unico allegato richiesto è la copia del documento di identità. Ogni altro tipo di documentazione (Isee, eventuale certificazione invalidità, ecc…) non deve essere allegato alla domanda.

Sulla base delle domande verrà predisposta una graduatoria fino all’esaurimento del fondo integrativo a disposizione del comune.

In caso permanga una disponibilità economica a disposizione dell’ente, sarà possibile ampliare la contribuzione fino al 75% del costo sostenuto, partendo dalle persone che hanno un Isee più basso.

E’ possibile presentare domanda sia per le utenze individuali che per quelle condominiali.

E’ possibile ottenere l’agevolazione anche in caso di morosità.

Contattando il numero 055.9108246 oppure utilizzando il servizio di chat aperto sul sito internet dell’ente, l’Ufficio incomune di Montevarchi sarà a disposizione dei cittadini per fornire informazioni e guidare il cittadino alla compilazione della domanda.

Il telefono e la chat saranno attive dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e il martedì e il giovedì anche dalle ore 15.30 alle ore 17.30.

L’avviso pubblico e la relativa domanda sono reperibili e scaricabili sul sito internet dell’ente www.comune.montevarchi.ar.it cliccando in home-page alla voce bandi e concorsi (seguendo poi la dicitura bandi)
 
 
 
Pierluigi Ermini