Come Fare Per
NEWS

Sportello di sostegno psicologico a seguito dell'epidemia da Covid19

Rivolto ai genitori, alle figure che accudiscono persone e ai docenti.
Quanto sta accadendo in queste settimane ha spinto l'amministrazione comunale a sostenere il progetto dell'apertura di uno sportello di sostegno psicologico a seguito della pandemia da Covid19.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Toscana con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Comune di Montevarchi.

Lo sportello è aperto il lunedì dalle 15:00 alle 19:00 e il giovedì dalle 9:00 alle 13:00, su appuntamento; è possibile effettuare gli incontri anche in modalità telematica.

Il servizio è gratuito, è indispensabile la prenotazione chiamando al 331 1380711 o inviando una mail a conkarma@conkarma.it


Lo sportello di sostegno psicologico offre uno spazio di ascolto e di confronto finalizzato all’orientamento e alla consulenza breve, fornendo un aiuto professionale e strumenti concreti per affrontare difficoltà quotidiane e momenti critici.

Favorisce una maggiore consapevolezza rispetto all’impatto che la situazione di emergenza e di isolamento sociale può aver avuto sul minore e alle conseguenti dinamiche messe in atto per fronteggiare i vissuti emersi. 

Sostiene l’attivazione delle competenze genitoriali e delle risorse personali che favoriscono una risoluzione positiva delle difficoltà educative e delle situazioni di criticità incontrate.

Fornisce ai docenti strumenti e metodologie di intervento per individuare e gestire situazioni di disagio, promuovendo nei minori la crescita individuale e l’incremento di relazioni interpersonali positive.
 
Chi si occupa ogni giorno di accudire i più piccoli, che spesso ci insegnano a reagire positivamente alle difficoltà, in un momento simile è chiamato a fortificare il proprio senso di responsabilità e a prendersi cura del proprio benessere psicologico.

Garantire la crescita armoniosa dei bambini ponendoli al centro di una rinnovata attenzione, necessaria dopo i mesi trascorsi e la ripresa delle attività educative e scolastiche, significa aiutare loro, e gli adulti di riferimento, a mantenere l’equilibrio in un clima fiducioso e rassicurante.


Pierluigi Ermini