concerto

E' Natale a Montevarchi, nella Collegiata di San Lorenzo in scena Il Cantico dei Cantici

Sabato 11 dicembre alle ore 19 con lo spettacolo promosso dall’Associazione Montevarchi Musica e la Parrocchia della Collegiata San Lorenzo, all’interno della Rassegna autunnale di Musica Classica curata dal Maestro Primo Oliva. Sul sagrato della chiesa si esibiranno l’attore/tenore Riccardo Massi e il musicista Luca Provenzani al violoncello.

E' Natale a Montevarchi, nella Collegiata di San Lorenzo in scena Il Cantico dei Cantici
Un sabato riservato alla riflessione e alla musica guidati da letture ispirate al libro del Cantico dei Cantici, accompagnato dal suono del violoncello.

E’ quanto accadrà sabato 11 dicembre alle ore 19 presso l’Insegne Collegiata di San Lorenzo, con lo spettacolo promosso dall’Associazione Montevarchi Musica e la Parrocchia della Collegiata San Lorenzo, all’interno della Rassegna autunnale di Musica Classica curata dal Maestro Primo Oliva.

Sul sagrato della chiesa si esibiranno l’attore/tenore Riccardo Massi e il musicista Luca Provenzani al violoncello.

Dal set di Gangs of New York ai più prestigiosi palcoscenici lirici del mondo, così in estrema sintesi, la storia professionale di Riccardo Massi, classe 1978, tenore marchigiano dalla carriera internazionale, ma anche attore che si esibirà sabato 11 dicembre nella recita e nel canto di brani del Cantico del Cantici della Bibbia.

Carriera fiorente anche per il violoncellista Luca Provenzani, che si diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze.
Frequenta corsi di perfezionamento con Yo-Yo Ma, Mischa Maisky, Alexander Lonquich, Dario De Rosa, Anner Bijlsma, Mario Brunello ottenendo prestigiosi riconoscimenti e borse di studio all’Accademia Chigiana di Siena, alla Fondazione Romanini di Brescia, al Concorso Vittorio alla Scuola di Musica di Fiesole, primi premi ai concorsi di Chieti, Milano, Moncalieri, Genova. 

Saranno loro due i protagonisti del concerto nell’Insigne Collegiata San Lorenzo. L’ingresso è gratuito, ma sarà necessario presentare il green pass rafforzato per accedere allo spettacolo.
 
 
Pierluigi Ermini