incendiboschivi

Dal 1° luglio scatta il divieto di abbruciamento di residui vegetali e forestali

Il divieto valido su tutto il territorio regionale durerà fino al 31 agosto. Il Comune di Montevarchi ha affidato il servizio di avvistamento e spegnimento degli incendi boschivi al GAIB

Dal 1° luglio scatta il divieto di abbruciamento di residui vegetali e forestali
Dal 1 luglio al 31 agosto è istituito in tutta la Toscana il periodo a rischio incendi boschivi ed entra pertanto in vigore il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali su tutto il territorio regionale. 

È consentita la cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all'interno delle aree attrezzate, ma anche in questi casi vanno comunque osservate le prescrizioni del regolamento forestale.

La mancata osservanza delle norme di prevenzione comporta infatti l'applicazione di pesanti sanzioni.

Anche per quest’anno il Comune di Montevarchi ha affidato al G.A.I.B. il servizio di avvistamento e spegnimento degli incendi boschivi.

Chiunque avvistasse un incendio o si trovasse nei pressi di un focolaio di incendio, anche se di modesta entità, è pregato di segnalarli con la massima tempestività alla Sala Operativa Regionale tel. 800 425 425(attivo h24), oppure al Centro Operativo Provinciale tel. 055 9172939 (dalle 8,00 alle 20,00).